5 trucchi per vendere col proprio e-commerce attraverso Pinterest

Posted on 21 febbraio 2018Posted in Blog

In questo breve articolo mi piacerebbe spiegarvi come integrare nella vostra strategia di digital marketing oltre ai social più famosi come Facebook e Instagram anche Pinterest.

Pinterest è un social visuale che permette di condividere immagine collegate direttamente alla sorgente (quindi nel caso di un e-commerce il sito che vende). Il pubblico di Pinterest è un pubblico di alto livello perlopiù femminile, il social funziona molto bene nell’ambito della moda, del design e della cura della persona. il 70% degli utilizzatori di Pinterest dichiara che lo utilizza per pianificare i propri acquisti sia online che in-store.

Quindi se ritieni che il tuo target possa essere li ti conviene seguire questi 5 pratici consigli per aumentare le tue vendite!

1. Collega e verifica il tuo sito

Una volta effettuato l’accesso al social dovete convertirlo in profilo business (questo vi abiliterà diverse funzioni tra cui gli analytics che i profili personali non hanno). Subito dopo dovrete collegare e verificare il vostro sito. per farlo batserà inserire una stringa di codice nella homepage del sito oppure caricare un file html sul vostro server FTP (se non siete in grado di farlo da soli potete chiedere aiuto al vostro web-master)

2. Impostate per bene il profilo

Come sempre le impostazioni dell’account sono fondamentali per permettere al vostro profilo di posizionarsi al meglio sui motori quindi prestate sempre molta attenzione a:

  • Titolo: breve ed esplicativo, se siete un brand forte va bene anche solo il nome, ma se siete in fase di sviluppo potrebbe essere più adatto il nome seguito dal settore merceologico (ex. WGP3000 – Web agency)
  • Descrizione: è importante essere brevi e scrivere ciò che tratterete nel vostro account, qui potrete inserire anche degli hashatg… senza fare l’errore di metterne 246.000!!!!
  • Privacy: non dimenticare di disabilitare il blocco per i motori… altrimenti il tuo account non si posizionerà nelle ricerche

3. Organizza le tue bacheche

Vi spiego brevemente come funziona… su Pinterest puoi condividere o meglio “PINNARE” foto dal tuo sito o da altri. Queste foto possono essere divise in cartelle e sottocartelle chiamate rispettivamente bacheche e sezioni.

So che la prima cosa che ti verrebbe in mente di fare è quella di riprodurre la struttura delle categorie del sito ma a che pro? Se un utente volesse scorrere i prodotti andrebbe direttamente sul sito!!! Quello che devi fare e creare dei raggruppamenti diversi, innovativi, che suscitano l’interesse dell’utente. Una volta dentro Pinterest potrai analizzare la tua audience e decidere di suddividerle diversamente.

Ad esempio per iniziare io di solito propongo ai miei clienti e-commerce queste bacheche:

  • I più venduti (le sezioni rappresentano la settimana corrente e quelle passate)
  • I più cliccati
  • Promozioni
  • Scelti dai follower

Non sottovalutare le impostazioni di ogni bacheca, ricorda di inserire argomento e descrizione così sarà più facile per l’algoritmo di Pinterest posizionarla nelle ricerche dei tuoi potenziali follower.

4. Imposta le bacheche in evidenza

Questa funzione creerà un simpatico slider con i pin delle bacheche che sceglierai rendendo il tuo profilo più interessante e coinvolgendo maggiormente i tuoi visitatori.

5. Attiva i Rich Pin

Inserendo delle stringhe di codice nelle pagine prodotto (qui avrete per forza bisogno di un web master) potete attivare delle informaizoni aggiornate sui vostri prodotti che vengono prese in tempo reale dal sito come prezzo e disponibilità portando il potenziale cliente a fare un passo avanti nel suo percorso d’acquisto!

Monitorate i risultati attraverso l’analytics di Pinterest confrontandoli con quelli di Google e vedrete che i primi risultati non tarderanno a farsi vedere!!!

Ricorda che se hai bisogno di una strategia personalizzata o di maggiori informazioni su Pinterest puoi contattarmi tramite il modulo che segue l’articolo!!!