Campagne con poco budget

Ti ha incuriosito il titolo vero? Campagne con poco budget… devi sapere che molti guru del marketing vantano super risultati perché magari lavorano in città floride come Milano, Londra o New York, e magari beccano clienti forti che investono migliaia e migliaia di euro… così è facile!

In questo articolo, invece, voglio raccontarvi una case history molto più vicina a quella che potrebbe essere la tua realtà! Un’azienda che non conosce le dinamiche del web e si approccia per la prima volta a questo mondo con la dovuta insicurezza e con un piccolo budget di prova per le campagne online.

L’azienda di cui parlo è Bagni2.0, azienda operante nel territorio leccese che ha pensato un format molto carino: il prodotto/servizio in vendita è la ristrutturazione del bagno in 7 giorni con formula chiavi in mano ed unico interlocutore.

Questi erano i presupposti:

  • Costo prodotto > 5000€
  • Budget <500€
  • Storico: zero

FASE 1: POSIZIONAMENTO DIGITALE

La prima cosa fatta è stata creare il sito internet e dotarlo dei giusti strumenti di tracciamento per profilare gli utenti che lo visitavano (hai presente quando vedi un prodotto su Amazon e poi te lo ritrovi ovunque? ecco i pixel di tracciamento servono a quello).
Subito dopo abbiamo iniziato a mandare traffico sul sito sfruttando al massimo il budget e distribuendolo su diversi canali (soprattutto quelli gartuiti:

  • eventi locali
  • sponsorizzazioni
  • campagne Google di ricerca
  • campagne Facebook di Traffico
  • siti di annunci
  • SMS
  • gruppi sui social network

In questo modo abbiamo profilato utenti sulla base di diversi parametri (richieste, permanenza sul sito e profondità di navigazione)

FASE 2: RIPROVA SOCIALE

In questa fase sono stati creati i profili social. Su Facebook abbiamo proposto in maniera alternata promozioni e realizzazioni di bagni prima e dopo mentre abbiamo optato per un profilo corporate su per Instagram, utilizzato solo per far atterrare le campagne condivise con Facebook.
Abbiamo condiviso post di diversa tipologia e scelto l’adset per le campagne social: grafiche rivolte ad over 50 e video time-laps di una lavorazione.

Ristrutturazione Bagno

IL TUO BAGNO E' DA RISTRUTTURARE?Affidati a mani esperte… nessun disagio, pensiamo a tutto noi! Bagno nuovo, pitturazione, risulta… NON DOVRAI PREOCCUPARTI DI NULLA!

Pubblicato da Bagni2.0 su Venerdì 2 novembre 2018


La tipologia di campagna scelta era una “campagna modulo di Facebook” che, ad un costo più basso rispetto alle altre tipologie, procurava contatti, seppur di bassa qualità. Questa fase è servita a capire quali fossero gli utenti realmente interessati al servizio e quali avesse il giusto potere d’acquisto per poter decidere di usufruirne al fine di creare dei pubblici simili a cui mostrare le sponsorizzazioni.

FASE 3: OTTIMIZZAZIONE CAMPAGNE

Dopo qualche mese di analisi e già qualche bagno realizzato abbiamo deciso di raddrizzare il tiro nel seguente modo:

Campagna di ricerca Google
La campagna di ricerca Google è stata ottimizzata sulle sole città che portavano conversioni, ed è stata costantemente ottimizzata per ridurre al minimo il costo per conversione

Campagna modulo Facebook
La campagna Facebook è stata rivolta solo a chi aveva già visitato il sito ed è stata integrata con un questionario per una più accurata profilazione dei contatti

FASE 4: NURTURING

Una volta definito il pubblico è stato avviato il sistema di nurturing e revamping via email e Whatsapp al fine di tenere sempre caldi gli utenti che hanno chiesto informazioni e i clienti nei vari step del loro processo d’acquisto (messaggio di benvenuto – attesa di sopralluogo – sopralluogo fatto – attesa di conferma – clienti )

RISULTATI

In pochi mesi i risultati raggiunti sono i seguenti:

  • il 71% di contatti richiedono un sopralluogo
  • il 20% dei sopralluoghi diventano contratti quindi il 14% dei contatti ricevuti
  • costo di acquisizione di un sopralluogo circa 47€ (vi ricordo che il prodotto ha un costo superiore ai 5000€)

Gli aspetti interessanti (oltre che il ROI super positivo di tutta la campagna) sono molteplici.

Gli annunci di Google si posizionano meglio di quelli di altri competitor nazionali, che per le stesse keywords investono somme davvero ingenti, raggiungendo una quota impressioni di quasi il 50%!!!! Vuol dire che in una ricerca su due l’annuncio di Bagni2.0 vince l’asta rispetto agli altri.

Le email, che solitamente non raggiungono il 30% del tasso di apertura 8cioè utenti che aprono la mail) hanno dei tassi di lettura impressionanti, la email di benvenuto ha addirittura il 78% di aperture e il 44% di click!!!

Anche Google premia una strategia così ben strutturata, infatti con una ricerca generica tipo “ristrutturazione bagno lecce” non solo il primo annuncio esteso (quello cioè più grande di tutti con link e invito a chiamare) è di Bagni2.0 ma anche scorrendo verso il Basso ci accorgiamo che il sito si posizione in maniera organica anche nei risultati non sponsorizzati!

Risultati così soddisfacenti si possono ottenere solo grazie a pazienza, ottimizzazione e sinergia tra azienda che vuole promuovere e agenzia di marketing.